Accogliere gli ospiti

Servizi di base delle attività ricettive | L’accoglienza degli ospiti

Il pernottamento e la prima colazione rientrano tra i principali servizi erogati ai turisti da parte di un bed and breakfast.

Questi assumono un aspetto significativo, qualificante e caratterizzante in questa tipologia di attività.

Ciò non esclude che possano essere integrati con altri servizi che vengono definiti secondari, ma che in alcuni casi possono rivestire un ruolo fondamentale per indirizzare la scelta degli utenti verso la nostra struttura rispetto ad altre, andando ad arricchire ulteriormente l’offerta pur rimanendo facoltativi.

Questa proposta aggiuntiva contribuisce a distinguerci dalla concorrenza e permette di rivolgerci a tipologie particolari di clienti.

C’è da dire che anche solo con le prestazioni di base e qualche piccola attenzione in più, potremo trasmettere e infondere nel soggiorno di coloro che ci scelgono, quel calore e clima familiare che sempre un maggior numero di turisti ricerca, portandoli a privilegiare strutture come i bed and breakfast rispetto ad altre esperienze più asettiche.

E’ importante essere consapevoli che a prescindere dalle scelte che abbiamo deciso di seguire è necessario dimostrarsi sempre all’altezza delle aspettative dei nostri ospiti, proprio perché è nella qualità dei servizi offerti che l’operatore di strutture ricettive a conduzione familiare trova il suo valore aggiunto.

Accogliere i nostri ospiti

Sicuramente una delle fasi più importanti legate all’attività di gestore di un bed and breakfast è quella che riguarda l’accoglienza.

Al di là del necessario espletamento delle procedure a carattere burocratico è proprio questo il momento in cui si definisce quale sia il tipo di rapporto che si desidera instaurare con essi, attraverso l’atteggiamento con cui ci proporremo.

Essere affabili, cortesi e disponibili diventa una premessa indispensabile, in considerazione del fatto che sono loro a legittimare l’esistenza e la sopravvivenza dell’attività stessa.

Lasciare chiaramente intendere di essergli grati di averci scelto, non fa altro che migliorare la reciproca conoscenza ed il rapporto amichevole che si andrà ad instaurare.

Al contempo la nostra disponibilità non deve sconfinare in un atteggiamento di arrendevolezza totale.

Nel caso in cui ci si trovi ad affrontare clienti particolarmente esigenti ed eccessivamente petulanti, poniamo degli argini e facciamo presente con cortese fermezza fino a che punto è possibile soddisfare le loro richieste.

Il benvenuto sarà quindi informale e amichevole, chiederemo come è andato il viaggio, se hanno incontrato difficoltà a raggiungere la nostra casa, inoltre, seppur non è assolutamente obbligatorio da parte nostra, risulterà sicuramente cosa molto gradita se offriremo una bevanda calda o fredda accompagnata da un dolce o un piccolo snack salato, dando così modo ai nostri ospiti di rinfrancarsi un po’ dal viaggio e farli sentire a loro agio.

Questo ci aiuterà a familiarizzare e a capire chi ci troviamo di fronte; sono persone esigenti oppure semplici, viaggiatori incalliti o saltuari e via dicendo, migliorando per giunta sensibilmente la nostra immagine.

Tra le basi di una buona accoglienza rientra la capacità di fornire al futuro ospite, al momento della sua prenotazione, tutte quelle informazioni utili per raggiungere con facilità l’abitazione ed i numeri telefonici per gli eventuali contatti nel caso sorgano problemi durante il viaggio.

Chiaramente ci faremo trovare in casa ad aspettarli e sarà opportuno che siano presenti anche gli altri componenti della famiglia che svolgono un ruolo che li metta a diretto contatto con i clienti.

Considerando che il bed and breakfast è un’attività di tipo familiare che deve conciliarsi con altri impegni ed alcune volte con altri lavori, valutiamoli attentamente e stabiliamo sulla base di questi quale sia la fascia oraria migliore da destinare all’accoglienza, comunicandola in fase di prenotazione.

Ovviamente è d’obbligo considerare una certa elasticità legata alle necessità dei clienti stessi; di norma quelli pomeridiani e serali sono gli orari migliori e soddisfano le esigenze di entrambe le parti.

Una volta giunti quindi, e dopo averli accolti, li accompagneremo nella loro stanza aiutandoli a portare i bagagli; la camera sarà perfettamente in ordine e pronta per offrire alloggio ai nuovi arrivati secondo le indicazioni suggerite in questo articolo.

Provvederemo a mostrargli il bagno ad uso privato oppure quello in comune, a seconda della tipologia della nostra offerta; sarà di fondamentale importanza in questo secondo caso indicare subito e con chiarezza gli spazi esclusivamente riservati a loro.

Proponiamogli di farci sapere quando potranno essere disponibili per mostrargli il resto della casa, gli altri eventuali servizi che mettiamo a disposizione e comunichiamo l’orario in cui viene servita la prima colazione e quello in cui dovranno lasciare la camera il giorno stabilito per la partenza.

Sarà utile e risulterà anche professionale e gradito, riportare queste informazioni su un cartoncino personalizzato, oppure su carta intestata, da lasciare nella camera insieme ai numeri telefonici ed altre informazioni utili.

Se poi lo desiderano, forniamo anche indicazioni sulle principali attrattive turistiche che si trovano nella nostra zona, così come su locali e ristoranti da noi consigliati, solo dopo averli conosciuti e frequentati personalmente però, in modo di garantire la veridicità e attendibilità dei nostri consigli.

A questo punto, potremo congedarci e lasciare così che i nostri ospiti possano rinfrescarsi e rilassarsi un po’.

Vi sembrerà che si tratti di momenti particolarmente frenetici, vista la concentrazione di tante incombenze ma, l’esperienza ci metterà presto a nostro agio, consentendoci di svolgerle in modo insospettabilmente fluido.