Nicchia di mercato

Analisi della domanda turistica | La nicchia di mercato

Il turismo cambia perchè cambiano i turisti, che si tratti di evoluzione o diversificazione degli interessi il risultato è sempre lo stesso ed il mercato contempla un numero di categorie sempre maggiore tanto che ormai si può parlare solo di nicchie di mercato.

Il fenomeno di nicchia sta diventando (e lo diventerà sempre di più) il tratto più distintivo del nuovo turismo del XXI secolo.

Si parla di terza generazione del turismo ed in effetti possiamo distinguere ad oggi tre diversi fondamentali passaggi nella sua trasformazione.

Se prima si accontentava di qualsiasi servizio venisse offerto, perchè l’obiettivo da raggiungere era semplicemente andare in vacanza, con l’avvento del turismo di massa incominciato negli anni Sessanta aumenta il numero di persone che in vacanza ricerca quei servizi e quelle comodità a cui è ormai abituato a casa propria.

Oggi si è raggiunto un terzo livello di maturità caratterizzata dalle profonde trasformazioni sociali in cui i nuovi strumenti destinati alla comunicazione offerti dalla rete come i social network hanno apportato un notevole contributo.

E’ sufficiente guardarsi intorno per comprendere come le persone hanno acquisito una maggiore esperienza data anche dalla facilità con cui è possibile reperire e condividere informazioni.

C’è una maggiore capacità di scegliere e di confrontare ed è possibile quindi organizzarsi autonomamente richiedendo servizi molto mirati e personalizzati.

Si possono distinguere nel mercato attuale due tipologie psicologiche di turisti definite di ‘esperi’ e ‘romantici’.

I primi sono caratterizzati da una forte individualità, sanno navigare con disinvoltura in Internet, usano i social network e condividono su questi informazioni con le comunità a cui appartengono, leggono i blog che parlano di viaggi, acquistano riviste e guide specializzate, si informano presso amici e parenti e leggono le recensioni pubblicate su siti come TripAdvisor, Trivago o Holidaycheck per sapere cosa riferiscono quelli che hanno già visitato la destinazione a cui sono interessati.

Si informano in modo così accurato prima della partenza che non di rado sono più informati degli stessi operatori turistici in merito ai luoghi da visitare e gli eventi che vi si svolgono.

Il turista ‘romantico’ invece è meno metodico nella ricerca e preferisce affidarsi di più ad una scelta emozionale della destinazione, vuole entrare in contatto con la natura, lo stile di vita locale e la cultura del luogo per il forte bisogno di socialità da cui è spinto.

I sempre più diversi interessi e desideri della clientela diversificano il mercato del turismo e producono varie tipologie di viaggiatori creando nuove opportunità per gli operatori del settore che possono individuare il targhet più idoneo verso cui indirizzare la propria offerta e migliorare questa in funzione delle caratteristiche della propria struttura e del territorio che la ospita.

L’operatore turistico si trova così ad agire su una clientela sempre più mirata, di nicchia,, composta da singoli o gruppi sempre più ristretti e dalle esigenze particolari.

In termini di marketing la nicchia permette di essere maggiormente compresa e indirizzata, risultando perciò più facile da gestire, adattabile e destagionalizzabile.

Nel momento in cui viene scelta come riferimento alla propria offerta, diventa opportuno operare un’approfondita valutazione in merito alla sua grandezza e potere d’acquisto, per accertarsi che la presenza o meno di questi elementi la rendano remunerativa a livello economico.