search engine optimization

Conoscere la SEO

Tutti coloro che si occupano di web marketing conoscono bene cos’è la SEO e a cosa serve, ma non tutti coloro che gestiscono grandi o piccole strutture ricettive lo sanno.

Certo è che si tratta di un’attività necessaria per generare il maggior numero possibile di visite provenienti dai motori di ricerca, dalle web directory e da altri siti, con lo scopo molto preciso di rendere un sito consciuto.

Non tutti sono consapevoli dei vantaggi che offre a lungo termine e spesso l’ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca viene presa in considerazione solo in una seconda fase.

La SEO richiede l’analisi dei link interni ed esterni, lo sviluppo ottimale dei link in ingresso, l’adozione di una corretta architettura per il sito e di opportune tecniche di sviluppo, l’analisi della concorrenza, la scelta delle parole chiave (keywords) più opportune, la redazione di contenuti adeguati e molto altro ancora.

Il contenuto è essenziale, ma il fatto che Google conti i link in ingresso, oltre ad indicizzare i contenuti, è un aspetto di fondamentale importanza per ottenere un buon posizionamento nelle pagine dei risultati.

Curare molto i contenuti quindi, che dovranno essere pertinenti e appropriati, ma anche fare in modo che altri siti producono dei link in ingresso al vostro.

Il sito web per un’attività turistica si trova a dover competere con una concorrenza numerosa e agguerrita in un ambiente affollato, e renderlo popolare richiede strumenti e attenzioni particolari.

Google non sta certo a guardare ed evolve costantemente i suoi algoritmi per equilibrare alcune tecniche di SEO ‘spinte’ e non sempre ‘pulite’ adottate da molti specialisti allo scopo di far emergere alcuni siti rispetto ad altri.

Molte di queste tecniche che venivano applicate in passato, perciò, sono ormai obsolete e possono risultare addirittura dannose provocando pesanti penalizzazioni, esattamente il contrario di quanto si vorrebbe ottenere.

Di fatto oggi si rendono necessari molti più sforzi che in passato per far sì che un sito sia ben posizionato nei motori di ricerca.

Ma la posizione non è tutto e non porta automaticamente alla popolarità e al raggiungimento dei propri obiettivi (convertire le visite in prenotazioni e acquisti).

In realtà la SEO ha lo scopo primario di condurre il visitatore all’ingresso del sito, ma saranno poi i contenuti a dargli il benvenuto ad eventualmente a trattenerlo.